domenica 2 dicembre 2012

Una shopper...trasformata!

Prima di partire questa estate per le meravigliose vacanze a Portovenere, vado in erboristeria per acquistare i soliti prodotti per il mare, che a me servono soprattutto per non ustionarmi la pelle.
Insomma, con un certo numero di prodotti ti davano in omaggio una shopper. Io ho scelto la verde in tono con le mie infradito pensando già di trasformarla in meglio. Eh già, perchè la cara borsa non era molto appetibile, era un po' anonima.
Ho dato sfogo alla creatività.
Ho adoperato nastri, pezzi di fiori reduci da matrimoni vari, collaa caldo, ago e cotone.
La metamorfosi ha prodotto ciò:


Devo ammettere che mi ha accompagnato per tutta l'estate...
Costo dell'impresa: direi 0 €!



sabato 1 dicembre 2012

CAPPELLO (BASCO) ALL' UNCINETTO

A quanto pare questo inverno il verde è di moda ed io non lo considero un brutto colore, soprattutto se si scelgono delle belle tonalità, non spente e abbinabili con più colori possibili. Così ho deciso di farmi un bel completo con basco e sciarpa verdi per contrastare l’inverno che avanza! Per ora ho fatto i basco. Ecco il risultato, realizzato con motivo ottagonale e di diametro desiderato (in funzione della mia capoccia).

Grammi necessari? Meno di 100 g. Il punto usato? Mezza maglia alta. Tipo lavorazione? Ovviamente in tondo a partire da un anello di 6 catenelle chiuse su loro stesse su cui sono lavorate successivamente inserendo l’uncinetto nell’interno, 8 maglie basse. Dopo ciò comincia la vera a propria lavorazione con mezze maglie alte su base 8, cioè ottagonale. Si prosegue nel lavoro in tondo con l’aggiungere alle maglie preesistenti ad ogni giro, 8 maglie in più a giro. Per cui ad esempio il 2° giro prevederà una quantità di 16 mezze maglie alte ottenute alternando alle 8 di base altre 8 (una sì e una no, una sì e una no) e così via nel 3° giro avrò 16+8=24 mezze maglie alte (inserendole una sì e due no, una sì e due no). Vi illustro di sotto, lo schema di principio per realizzare il basco, per i primi 4 giri di mezze maglie, così poi sarà chiaro come procedere.
Per realizzare la parte inferiore, bisogna ridurre le maglie in misura duale a come si è fatto per aumentarle. Vi aggiorno poi sulla sciarpa, ché devo ancora scegliere che tipo di motivo e che punti utilizzare. A proposito di verde però, nel prossimo post vi illustro come ho trasformato e reinventato, a costo quasi zero, una shopper un po’ “anonima”.